Un laboratorio di scrittura a Bologna, per Agevolando

 

DrGTEawX0AYLeYS.jpg-large
Credit: Agevolando

Il 29 Ottobre ho condotto un laboratorio di scrittura a Bologna, presso la rete nazionale Agevolando.(1)
Con me Adina, Danila, Silvia e Sonia, quattro giovani che lavorano nelle sedi Agevolando di Bologna, Rimini, Torino.

Nel corso di 6 ore siamo passate dalla teoria all’analisi di alcuni materiali, fino alla pratica: due mailing composti da busta, lettera, pieghevole.
Il mailing è un media classico che richiede tanta tecnica, testa e cuore per essere efficace ed evitare la fine più temuta:
il volo in spazzatura.
ozedf

Sono migliaia i mailing che arrivano nelle case degli italiani, soprattutto in prossimità del Natale.
Per questo occorre selezionare con cura i destinatari delle campagne di raccolta fondi (il database è la variabile più importante per la buona riuscita di un mailing), oltre che essere speciali, semplici, specifici, rispettosi e responsabili. (2)

edf

Nel corso del laboratorio ho sottolineato la necessità di scegliere con cura le parole e di riconoscere ed evitare quelle nere, elencandole nella “Word Map”.

word-map
Le parole nere non sono scorrette, ma possono urtare la sensibilità dei beneficiari e/o dei sostenitori
di un determinato Ente.
Una parola nera per Agevolando l’ho usata proprio io.
A un certo punto ho detto  “i ragazzi e le ragazze che hanno avuto la fortuna di essere seguiti da Agevolando…”
Sentendo fortuna Adina mi ha fermata, spiegandomi che è molto fastidiosa poiché omette la resilienza dei ragazzi
e delle ragazze, i loro sforzi e impegno nell’affrontare e superare tante difficoltà.

Che bella lezione!
Ringrazio Adina, così come Danila, Silvia e Sonia per il dibattito che ne è seguito e che servirà a tutte noi.

Come sempre accade, i laboratori su misura permettono a me e ai partecipanti di fare riflessioni ed esercitazioni focalizzate sulle necessità dell’Ente in cui lavorano.
Per organizzare un corso a tua misura a Milano o altrove in Italia, scrivimi a info@eleonoraterrile.it

Agevolando sostiene ragazzi e ragazze cresciuti in comunità o in case-famiglia che, compiuti i 18 anni,
non sono più presi in carico  dallo Stato, quindi devono lasciare questi importanti punti di riferimento materiali, affettivi, psicologici.
Tanti neomaggiorenni non possono contare su un rientro nelle loro famiglie né su parenti pronti ad accoglierli,
quindi si trovano all’improvviso senza un tetto e in una condizione di vulnerabilità.
Agevolando colma questo vuoto e accompagna ragazzi e ragazze fino alla loro autonomia psicologica, materiale, emotiva.

Da 10 anni promuovo nei miei corsi una comunicazione rispettosa e responsabile.
Rispettosa dei beneficiari dei progetti, così come dei destinatari delle campagne.
Responsabile nella scelta dei dati (provenienti da fonti accreditate), parole, immagini, tono di voce.

Eleonora Terrile

Parole che si prendono cura di associazioni, aziende, eventi, progetti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>