Immaginifici suoni e creature

Schermata 2017-04-21 alle 15.52.52

Ogni pietra di scarto custodisce una storia, che si rivela nell’incontro con un bambino.
Ma come si esprime una pietra di scarto?
Attraverso la sua forma unica, il carattere delle imperfezioni, il peso, le sfumature, la superficie, la potenza evocativa e, anche, la sua voce.
Che voce ha una pietra di scarto?

L’hanno sentita oggi, a Milano, 10 bambini e bambine all’inaugurazione di Immaginifici suoni e creature, laboratorio ideato e condotto da me, da Tiziana Scaciga di recycled stones e dalla pianista Veronika Koprivica, presidente dell’associazione Concertato.

Alessandro, Beatrice, Giulia, Gregorio, Mattia, Nancy, Matilde, Sofia, Sofia e Tamar hanno scelto la pietra di scarto preferita e, da questa ispirati, hanno dato forma a immaginifiche creature. Poi, con l’aiuto di Veronika, ne hanno scoperto il suono e la nota dominante.

Alla fine Veronika ha suonato al pianoforte la composizione creata dalle note di tutte le pietre.
Un’opera unica, che ha fatto risuonare la purezza della natura e della sua voce.
pietre
Alla ricerca della pietra preferita

bimbi e mattia
Al lavoro
io
signor non lo so
Il Signor Non lo So

foto-70
Che suono ha la tua pietra, Mattia?

mattia disegno nota (1)

veronika piano seduta
E la tua?
3

veronika piano
E la tua?
DELFINO

 

 

 

 

 

 

 

Eleonora Terrile

Parole che si prendono cura di associazioni, aziende, eventi, progetti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>