2020

Non è mai troppo tardi per lanciare il cuore oltre l’ostacolo.

Il 2020 sta per finire.
A livello mondiale è stato un anno difficile.
A me è andata bene, anzi, benissimo.

Ho ancora i miei genitori e familiari.
Ho ancora la mia famiglia, amici, amiche.
Ho ancora la salute.
Ho ancora un lavoro.

Ho cambiato alcune abitudini e fatto qualche rinuncia, come tutti.
La rinuncia maggiore è stata non aver potuto vedere i miei genitori per 5 mesi a causa dell’impossibilità di varcare i confini regionali per disposizioni Covid.

Per il resto, varie luci e lucine hanno costellato il mio 2020.
Le più luminose hanno riguardato la vita privata, come scritto poco prima.
Poi, alcune soddisfazioni.

Ho superato l’esame della certificazione Ditals 1 dell’Università di Siena, dopo 10 anni che rimandavo, tergiversavo, pensavo non fosse mai il momento giusto. Con il mio comico tempismo (potrei scrivere un romanzo a questo proposito) ho iniziato il corso e il tirocinio di Italiano Lingua 2 a un passo dal primo lockdown e sostenuto l’esame a Luglio.
IMG_20200705_135210_686
IMG_20200711_182648_735
Ho fatti i primi video-tutorial della mia vita, per spiegare la realizzazione di opere poetico-visuali-cartotecniche a bambini e a bambine della scuola primaria coinvolti in laboratori di Mus-e Milano. Mentre parlavo e riprendevo le mie mani al lavoro mi è sembrato di fare un balzo indietro di 50 anni e di tornare all’epoca di Giocagiò, trasmissione RAI degli anni ’60 dedicata ai più piccoli. Questa volta, però, ero io a far risuonare i cartocini colorati al ritmo dello zic zac delle forbici e a illustrare tagli, pieghe e rilegature.

Tutorial cielo portatile e sonoro
Ho ideato, disegnato e realizzato le carte Scintille, lanciate il 20 Novembre dal Centro Alberto Manzi.
Il verbo disegnare accanto a me ha del sorprendente, poiché da piccola non ho manifestato alcun talento “artistico” a differenza di mio fratello Alberto, che da bambino ha vinto vari concorsi di pittura e ha poi fatto il Liceo Artistico e l’Accademia di Belle Arti.
È stata una conquista l’aver superato la mia cinquantennale ritrosia-vergogna-senso d’inferiorità rispetto a quanti sanno davvero disegnare e dipingere e l’aver lanciato il cuore oltre l’ostacolo per far divertire i bambini e le bambine delle mie classi Mus-e Milano.
Qui i dettagli.

0
Con grande piacere ho saputo che l’educatrice Katia Zucchi ha scelto le carte Scintille come regalo di Natale per suoi colleghi e colleghe, fra i quali anche assistenti sociali.
FB_IMG_1609329015235
Foto di Katia Zucchi
FB_IMG_1609329032796
Foto di Katia Zucchi

A un giorno dalla fine del 2020 e alla luce delle mie recenti esperienze voglio fare un augurio a tutti, prendendo in prestito il titolo della celeberrima trasmissione del Maestro Alberto Manzi: Non è mai troppo tardi per lanciare il cuore oltre l’ostacolo. Buon 2021.

Eleonora Terrile

By Eleonora Terrile

Parole scelte con cura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *